IVANA VOLPE

Un sasso non è mai solo una pietra / A pebble is never just a stone, 2018

gesso, cera, oli essenziali di lavanda, menta, bergamotto e limone, tappeto in feltro rosso

Artista attiva prevalentemente con progetti legati alla scrittura e alla street-art, ma anche autrice di installazioni sonore, Ivana Volpe ha ideato per AMUSE il progetto Sassolini, con l’obiettivo di creare un tappeto di sassi artificiali, di forma e colore simili ai sassi di fiume, realizzati in gesso coriaceo e riempiti di un’essenza liquida, fatti per essere posti in gran quantità in una zona di passaggio e spezzarsi rumorosamente sotto i passi degli spettatori liberando un effluvio profumato: un tridimensionale trompe-l’œil giocato sulla dialettica tra forza e fragilità. I sassi, ricavati da originali raccolti in loco presso il fiume Maira, sono stati realizzati manualmente uno a uno, forati, riempiti di essenza di Menta Piperita e poi sigillati, in omaggio a una storica vocazione del Piemonte, secondo produttore mondiale di questa pianta aromatica dopo gli Stati Uniti. Questi sono stati poi collocati nell’area della soglia tra due stanze del percorso aulico del Múses, su una passatoia in panno rosso del diametro della soglia, che ne è divenuta parte integrante, e ne ha costituito il vero e proprio fil-rouge, attraversando con la sua lunghezza l’intero percorso espositivo. L’utilizzo della passatoia ha consentito altresì di conservare la traccia del passaggio del pubblico che calpestando l’opera al tempo stesso ne causava la distruzione. 

Ivana Volpe nasce a Campobasso nel 1988, dove vive al momento. La sua formazione presso l'Accademia di belle Arti di Firenze è arricchita da un soggiorno di studio presso l'Académie Royale de Beaux-Arts di Bruxelles. Nel suo percorso professionale vanta anche esperienze come grafica, allestitrice, decoratrice e restauratrice.

Copia di 05 VOLPE 2.jpg
Volpe2.jpg